Risk Management – Il primo blog in Italia sui temi del Risk Management.

“Non dobbiamo prepararci solo a ciò che possiamo prevedere, ma anche a ciò che non è prevedibile“.

Archivio per rete

L’economia della conoscenza

«Il mondo si sta ripersonalizzando e riterritorializzando», spiegava Enzo Rullani (docente di Economia della conoscenza alla Venice International University, specializzato in evoluzione dei distretti e nuove tecnologie nei settori emergenti), durante l’incontro con le aziende innovative nell’ambito di Direfare.pn.it.

«In un’economia della conoscenza contano le differenze e i moltiplicatori, ovvero le buone idee che diventano forza trainante». I problemi? «Dobbiamo ripensare la produttività, immaginare le filiere, lavorare di reti».

Mi pare utile e stimolante sia per chi si occupa di management sia per chi, come me, si occupa di risk management, ascoltare questo passaggio in cui Rullani tratta dei temi della conoscenza e dell’economia dell’immaterialità, dei quali ha avuto modo di parlare nell’ambito dell’incontro dello scorso 15 ottobre in occasione del convegno organizzato da Unindustria Treviso e Assicurazioni Generali presso la Direzione per l’Italia di Mogliano Veneto.

Buona visione, buon ascolto e buon 2011 a tutti.

Annunci

Furto di dati alla Best Western


Leggo proprio oggi la notizia del cyber-furto ai danni della famosa catena alberghiera della Best Western: infatti, pare che i dati personali, tra cui quelli della carta di credito, l’indirizzo di casa e il numero di telefono, di otto milioni di clienti siano stati trafugati dalla rete della Best Western. Il gruppo alberghiero ha rilasciato a riguardo una lunga nota, smentendo l’attacco sull’hacker, ma rimangono alcuni dubbi.

Il mio (dubbio) è se alla Best Western vi sia un risk manager che abbia preso in considerazione tale tipo di evento che, se fosse confermato, potrebbe causare alla società un danno da immagine di notevole entità, nonché danni di natura più materiale come le richieste di risarcimento dei danni patiti dai terzi a causa del trafugamento dei propri dati personali.
Tale situazione non potrebbe non ripercuotersi sulle eventuali quotazioni azionarie del titolo, con ulteriore diminuzione del patrimonio della catena alberghiera. Qualche socio, poi, potrebbe intentare una causa agli amministratori e chiedere loro il risarcimento dei danni patiti. E poi, cos’altro? Hai qualche suggerimento?

Tuttavia, se anche tu sei stato in uno dei 1.312 hotel Best Western negli ultimi 12 mesi, è meglio che vigili sull’estratto conto.

STATEoftheNET

StateofthenetQuesto blog sarà presente a STATEoftheNET, una conferenza articolata in due giorni che si terrà a Udine, in Friuli Venezia Giulia, l’8 e il 9 febbraio 2008 presso il Centro Visionario (in via Asquini 33), il cui programma programma è di assoluto rilievo ed interessi per i temi che verranno trattati.

La prima edizione nasce con l’obiettivo di fare il punto sulla realtà di Internet in Italia e aprire un confronto rispetto a quanto avviene nel resto del mondo. Grazie al respiro internazionale dei temi e degli ospiti, STATEoftheNET intende accreditarsi nel calendario europeo dei convegni dedicati all’esplorazione delle implicazioni della Rete nell’economia, nella società e nella cultura.

La partecipazione alla conferenza è completamente gratuita, ma è necessario registrarsi in anticipo per garantirsi il posto in sala.

Sei sei interessato a questi temi, non puoi assolutamente mancare a questo evento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: