Risk Management – Il primo blog in Italia sui temi del Risk Management.

"Arriva sempre un momento in cui non c’è altro da fare che rischiare” (José Saramago)

231 e modelli organizzativi: quale ruolo per il risk manager?

E’ da un pò di tempo che ho aperto qui uno spazio dedicato al tema del D.Lgs. 231/2001 e del modello organizzativo da esso previsto.

Ora, dato che lo schema della 231 ci rimanda al metodo di Risk Management, mi chiedevo quale ruolo potessero avere i risk manager, visto che di tale tema se ne stanno occupando tanti soggetti (certificatori, consulenti in ambito della sicurezza del lavoro, legali, auditors, ecc.), tutti, mi pare, tranne che i risk manager i quali, a mio avviso, dovrebbero invece essere maggiormente coinvolti ed anzi, proporre loro stessi l’adozione e la stesura di modelli organizzativi all’interno delle aziende nelle quali operano e delle quali conoscono bene i rischi. Mi pare, però, che i risk manager non se ne facciano un giusto carico (se ne parla poco) e “rischino“, così, di farsi gestire dal rischio invece che di gestire il rischio con un ulteriore isolamento professionale e lo spossessamento di competenze che stanno in capo a loro a vantaggio di altri soggetti indubbiamente più attivi.

Qualche collega vuole portare un contributo alla discussione?

Annunci

2 commenti»

  Giovanni B. wrote @

Ciao Mauro
accolgo il tuo invito, e lo faccio iniziando con una miserrima citazione da un mio articolo: “la funzione di risk management, ove prevista, o in alternativa la funzione di internal audit predispone e mantiene aggiornata la mappatura e valutazione di tutti i rischi aziendali, inclusi quelli che hanno la loro fonte nella normativa o nei regolamenti”. E’ un estratto da Ripensare ad un modello di controllo integrato, che affronta il tema da te affrontato inserendolo nel più ampio contesto del sistema di controllo interno. Spero di averti fornito qualche spunto, e resto in attesa delle tue osservazioni, e di quelle dei tuoi lettori.

Ciao
Giovanni

Mi piace

  Mauro A. Del Pup wrote @

Giovanni, ti ringrazio per il contributo che pone l’accento sul fatto di fare chiarezza di tutti i soggetti che, a vario titolo, potrebbero o vorrebbero occuparsi di tale tema.
Ho rilanciato il tuo post e spero che anche qualche altro voglia intervenire e dire la sua.

Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: