Risk Management – Il primo blog in Italia sui temi del Risk Management.

"Arriva sempre un momento in cui non c’è altro da fare che rischiare” (José Saramago)

Nuovi rischi: pedoni distratti dall’iPod

Dopo un’estate di “silenzio“ sul blog (ma sono sempre attivo in rete), riprendo a scrivere postando questa notizia che ho letto qui e che ho pensato di riproporre subito in quanto mi pare curiosa, ma nel contempo un segnale di come stanno cambiando le nostre abitudini e, con queste, i rischi.

“Negli ultimi anni“, si legge nell’articolo, “nello stato australiano del New South Wales si è registrato una riduzione nel numero di incidenti stradali. Al contrario, i pedoni investiti risultano essere aumentati del 53% rispetto al 2009 (+25%).

Secondo la Pedestrian Council of Australia, tale aumento è dovuto agli utenti dell’iPod che, ascoltando dal loro lettore la musica a volume elevato, si assenterebbero al tal punto da non prestare attenzione negli attraversamenti stradali, mettendo a rischio la propria e l’altrui vita. Solo quest’anno, infatti, la polizia del New South Wales ha redatto ben 406 multe, ciascuna da $100, per disattenzione verso la sicurezza stradale. Il fenomeno ha indotto l’associazione a promuovere diverse iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento“.

Mi pare un ottimo spunto in chiave di Risk Management: che ne pensi?

Annunci

2 commenti»

  Mario Vatta wrote @

Ben tornato Mauro!
L’argomento che sollevi è stato oggetto di approfondito esame e dibattito già nel 2009 a New York e in altre città USA. Era stata avanzata una proposta, da parte di un senatore, di prevedere una sanzione di 1.000 dollari per i pedoni che attraversano la strada usando cellulari o altri “electronic devices”.La proposta fu respinta perchè si sostenne che non si poteva” regolamentare il buonsenso”. Il rischio anche da noi è enorme, a Roma in forte aumento e con prevalenza femminile. Aspettiamoci altri incrementi con l’avvento dell’Ipad. Poi, oltre ai pedoni ci sono i ciclisti, altrettanto in aumento, che usano gli auricolari per la musica e la mano per il telefono!!!
Concludendo, il vero problema, oltre alle cure contro la stupidità, è la mancanza di controllo: si alimenta la stupidità senza le sanzioni.
Questo uno dei tanti link sull’argomento: http://www.nytimes.com/2010/01/17/technology/17distracted.html?_r=1&partner=rss&emc=rss

Mi piace

  Mauro A. Del Pup wrote @

Mario, grazie per il saluto.
Non sapevo del dibattito iniziato negli USA nel 2009, ma quanto mi dici unito a quanto ho scritto nel post, sta a significare che il tema dei nuovi rischi provocati dall’utilizzo “non prudente“ di questi “electronic devices” (che tra l’altro utilizzo anch’io, ma con buon senso) esiste eccome e sarebbe bene cominciare a porre qualche rimedio (“il vero problema, oltre alle cure contro la stupidità, è la mancanza di controllo“) senza aspettare che la stalla sia vuota.

Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: