Risk Management – Il primo blog in Italia sui temi del Risk Management.

"Arriva sempre un momento in cui non c’è altro da fare che rischiare” (José Saramago)

Il rischio di AIG


Ma l’American International Group – AIG – non era una tra le più grandi compagnie di assicurazioni al mondo, che veniva a spiegare a noi, poveri risk manager di provincia, come fare a gestire i rischi?

Cari amici di AIG, ma i vostri rischi, a chi li avete fatti gestire?

Se hai polizze con AIG, comunque, conviene che ti guardi attorno e alla svelta.

Con alcuni aggiornamenti e approfondimenti che pubblicherò qui di seguito, cercherò di seguire la vicenda compresi i risvolti del crac della Lehman Brothers:

  1. AIG: colosso delle assicurazioni e nuovo epicentro della crisi finanziaria mondiale
  2. La Fed tenta il salvataggio Aig
  3. Nelle polizze indicizzate i timori del contagio-Lehman
  4. Obbligazioni, polizze e titoli: i rischi dei risparmiatori
  5. La nazionalizzazione di AIG
  6. Banchetto sulle spoglie di AIG?
Nota a margine
Ricordo che qualche anno fa andava di moda la politica di gestione dei rischi aziendali mediante i derivati, e anche in ANRA si tennero degli incontri dove si parlava di questoWarren Buffett, tuttavia, uno dei finanzieri più influenti del pianeta, gestore del colosso finanziario Berkshire di Omaha, ancora nel 2002 dichiarava: “I titoli derivati sono armi di distruzione di massa”.
Mi piacerebbe sentire cosa ne pensa al proposito qualche collega risk manager e se c’è anche qualcuno che abbia affrontato la politica di finanziamento dei rischi ricorrendo a tali strumenti.
Ulteriore notizia del 27/11/2008
Aig congela i salari per i manager, l’a.d. percepirà 1$ per 2008 e 2009
L’a.d. del colosso assicurativo AigEdward Liddy percepirà come compenso per il 2008 e il 2009 un solo dollaro. E non avra’ diritto a bonus. La decisione è stata presa dalla società all’interno di una serie di misure che andranno a congelare i salari dei top manager per quest’anno e il prossimo. Il provvedimento arriva dopo la richiesta ad Aig del procuratore generale di New York Andrew Cuomo di essere “completamente trasparente“ sui compensi. Il mese scorso i manager di Aig erano stati al centro di polemiche per aver passato il fine settimana in un albergo da mille dollari a notte e, una settimana più tardi, aver attinto per 85 miliardi di dollari al piano di sostegno del Tesoro per gli istituti finanziari.

Fonte: Radiocor

Annunci

9 commenti»

  Giovanni B. wrote @

Ciao Mauro,
dai, non fare il terrorista verso i possessori di polizze AIG 🙂
Alla fine, come vedi, l’hanno salvata.

Cmq, ancora mi domando se è veramente possibile che la causa di tutto siano i mutui subprime: possibile che dei mutui concessi a categorie residuali (oso sperare) di clienti (ovvero quelli già “a rischio”) abbiano messo in crisi l’intero sistema economico occidentale? cosa c’è sotto che nessuno si preoccupa di raccontarci?

Un abbraccio e buon lavoro
Giovanni

Mi piace

  Mauro A. Del Pup wrote @

Giovanni la tua è proprio una buona domanda e credo anch’io che, senza fare dietrologie :), la causa non sia attribuibile solo alla vicenda dei mutui subprime, ma ci possa essere dell’altro.

Mi piace

  Piero S. wrote @

Egregi Signori, in merito alla questione AIG che forse non è l’ultima di un processo economico in dissesto, mi chiedo e vi chiedo se un certo modo di fare assicurazione e di fare economia sia da rivedere , riconsiderando valori e sostanza delle cose.
Non si può vivere in modo virtuale!

Chissà cosa ci riserverà il futuro….un cordiale saluto a tutti.

Piero

Mi piace

  Mauro A. Del Pup wrote @

@Piero: sono d’accordo con te. Credo che il sistema economico che guidato il mondo occidentale fino a questo momento, debba essere profondamente rivisto.

Mi piace

  Giovanni B. wrote @

Ciao Mauro,
credo che il tuo sforzo di approfondire la tematica sia assolutamente encomiabile, visto la scarsa informazione sulla materia che si riesce ad ottenere dai quotidiani. Quindi: ben venga, e buon lavoro a te.

Apprezzo che tu abbia cancellato quella frase un po’ spaventosa (“Se hai polizze…”); come tu stesso mi scrivi, oramai il patatrac è fatto, e AIG è cotta 😦

Quanto ai derivati, l’opinione che tu riporti l’avevo già sentita in tempi non sospetti da altri operatori del mondo economico, che erano rimaste cassandre non ascoltate. Purtroppo, il miraggio dell’arricchimento facile e in poco tempo è una cattiva sirena. Adesso vediamo gli effetti dell’uso indiscriminato di questi strumenti ma, una volta passata la tempesta, dubito che qualcuno se ne ricorderà.

Ciao e buon lavoro
Giovanni

Mi piace

  Chiara wrote @

Più di un commento in realtà vorrei fare una domanda… Ho una polizza AIG di RC prodotto su una società cotrollata. La stessa scadeva 30 settembre 2009. Alla luce degli eventi occorsi ad AIG, vorrei disdire la polizza, recedere cioè dal contratto. Alla luce della vostra esperienza, cè qualche escamotage legale da adottare?

Grazie mille,
Chiara

Mi piace

  Mauro A. Del Pup wrote @

In questo momento non mi sovviene nulla di applicabile per uscire dal rischio.
Potrebbe scrivere ad AIG per valutare questa possibilità, ma in ogni caso ci rimetterebbe le imposte di legge pari al 22,25% del premio.
Piuttosto, Le converrebbe acquistare sul mercato assicurativo, una copertura a secondo rischio nel caso l’AIG diventasse insolvente rispetto ad una richiesta di risarcimento danni.
Alcune aziende assicurate si stanno cautelando in questo modo e anche qualche broker sta acquistando limiti di copertura in eccesso da offrire ai propri clienti assicurati con polizze AIG.
Al momento (anche per le comunicazioni che i vertici di AIG hanno inviato agli assicurati e agli intermediari) non sembra che la situazione di AIG sia preoccupante, ma non ci sono nemmeno elementi per affermare il contrario, cioè che AIG sia solida ed affidabile come prima.
La ringrazio se mi farà sapere.

Mi piace

  Chiara wrote @

Grazie della risposta, mi farebbe piacere se ci diamo del tu.. Quello a cui devo rimediare è in realtà l’errore di un mio collega. Poichè sono Risk Manager del gruppo, ed ho scoperto che anche avendo stipulato una polizza Master liability su tutte le società, il mio collega si è dimenticato di disdire in tempo la polizza che aveva sulla sua socieità a copertura del medesimo rischio. Volevo sapere se ci poteva essere una scappatoia dato che la polizza è AIG…. Grazie mille, Chiara

Mi piace

  Dovere o moralizzazione? « RISK MANAGEMENT wrote @

[…] Apprendo che Aig ha congelato i salari per i manager e l’a.d. percepirà un dollaro, sì proprio un dollaro per gli anni 2008 e 2009: ne parlo qui. […]

Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: